Car sharing: brusco e improvviso stop, dopo nemmeno sei mesi!

Un brusco e improvviso stop, dopo nemmeno sei mesi dalla partenza. Tanto infatti è durato il servizio di car sharing in paese, ovvero la possibilità di noleggiare un’automobile prelevandola in un parcheggio e riportandola in un altro. Cernusco sul Naviglio aveva aderito al progetto e dallo scorso giugno erano state introdotte aree di sosta apposite riservate in via Marcelline e Cavour. Tuttavia nei giorni scorsi, nonostante il parere positivo da parte degli utenti favorevoli alla novità, l’inatteso dietro front è arrivato direttamente dalla società Twist che gestisce il servizio anche a Milano e in parecchi comuni dell’hinterland. Le motivazioni non sono state rese note, ma riportiamo di seguito la lettera pubblicata il 17 novembre che appare in home page sul sito di Twistcar:

Gentili Clienti,


Vi informiamo, con grande dispiacere, che, con effetto immediato ci vediamo costretti
a sospendere momentaneamente il nostro servizio di car sharing. Ringraziamo i Clienti che ci hanno accordato la loro fiducia, i fornitori che ci hanno seguito in questa sfida
e i nostri dipendenti che hanno profuso in tutto il periodo un eccezionale impegno,
e contiamo di comunicarvi al più presto la riattivazione del servizio.

Cordialissimi saluti.


Delusi i clienti che hanno dovuto riorganizzare tempestivamente il loro modo di spostarsi e inoltre ora attendono sviluppi relativi ad eventuali rimborsi.  «Ho accolto l’annuncio della sospensione con rammarico – ha commentato l’assessore all’ambiente Ermanno Zacchetti – Un servizio riconosciuto di qualità e soprattutto utile nella sua dimensione di città metropolitana, per questo spero la società possa presto tornare operativa e superare le proprie criticità».

Servizio a cura di Davide Nunziato

Be the first to comment on "Car sharing: brusco e improvviso stop, dopo nemmeno sei mesi!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*