ECOISMI 2016 “Tutto scorre” evento internazionale di arte contemporanea

ECOISMI, giunto quest’anno alla sua quinta edizione, cresce e si diffonde in maniera più ampia degli anni precedenti nel territorio dell’Adda Martesana. Per questa nuova edizione vengono realizzate 8 opere site-specific, un percorso d’arte lungo la pista ciclopedonale del Naviglio Martesana, che con la sua vegetazione lussureggiante e le architetture sorprendenti, ricca di storia e poesia è considerata una delle più belle e caratteristiche d’Italia.
Ecoismi pone il territorio dell’Adda Martesana in dialogo con i linguaggi dell’arte e della creatività, con lo scopo di valorizzare le risorse locali e di favorire la promozione dei giovani artisti italiani e internazionali. L’evento è promosso e sostenuto dai Comuni di Cassano d’Adda, Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Inzago, Vaprio d’Adda, Vimodrone, Parco Adda Nord e Residenza artistica Ilinxarium.
Si terrà dal 11 al 26 giugno e si svolgerà nel territorio di ciascun comune, lungo il Naviglio Martesana, dove saranno collocate le opere realizzate.
Filo conduttore di ECOISMI 2016 è il temaTutto scorre”, il celebre aforisma attribuito ad Eraclito, Pánta rêi. Partendo da una riflessione sul binomio uomo e acqua del fiume, il filosofo Eraclito afferma che è impossibile bagnarsi due volte nello stesso fiume, perché dopo la prima volta, sia il fiume (nel suo perenne scorrere) sia l’uomo (nel suo perenne divenire) non sono più gli stessi. Il riflettere sul tempo porta con sé il paragone delle ruote di una bicicletta e delle lancette di un orologio, che girano lentamente ma possono andare molto lontano rotolando verso il futuro senza fretta.
Nel tema sono presenti molteplici input, che vanno dalla relazione con la specificità territoriale al dialogo aperto con la comunità, dal canale progettato da Leonardo da Vinci sino alla pista ciclopedonale che scorre al fianco del corso d’acqua con le sue aree verdi e urbane.
Programma manifestazione:
Sabato 11 giugno 2016
ore 15.30 Vimodrone: Proiezione stellare  di Alessandro Perini.
ore 17.00 Cernusco sul Naviglio: Sopra le nuvole di Emanuela Bizzozero.
ore 18.30 Cassina de’ Pecchi: Pixel Shadow di VAHA.

Domenica 12 giugno 2016

ore 10.30 Inzago: Photosynthesis di Calembour.
ore 12.00 Vaprio d’Adda: Space as an Organism di Ines Fiegert e Pieces di Benny Mangone, quest’ultima collocata nel Parco Adda Nord.

Domenica 26 giugno 2016

ore 17.30 Cassano d’Adda: ATeMpo di MA2, Rainbow Wheels di Federica Pezzani & Daniele Verderio.
Le opere in mostra
Partendo da Vimodrone si percorre un percorso d’arte sino a Trezzo sull’Adda, alla scoperta delle otto installazioni site-specific realizzate per Ecoismi 2016. L’itinerario si può percorrere a piedi o in bicicletta (30km da Milano) lungo la pista ciclopedonale che scorre alla sinistra del Naviglio Martesana.
A Vimodrone troviamo Proiezione stellare un’installazione galleggiante di Alessandro Perini, in cui la mappa della costellazione di Ercole (che passerà nelle sere d’estate sopra la location dell’installazione) viene utilizzata come se fosse una proiezione di un artefatto umano tridimensionale.
Proseguendo per un breve tratto arriviamo a Cernusco sul Naviglio, dove troviamo Sopra le nuvole di Emanuela Bizzozero, le nuvole vengono bloccate e appoggiate sul Naviglio mettendo in evidenza il suo continuo fluire, il cambio di prospettiva crea nuove immagini sorprendendo lo spettatore.
A Cassina de’ Pecchi il duo VAHA realizza Pixel Shadow una scultura solare, variabile a seconda del tempo e che culmina in due momenti di ogni giorno, che svelano due aspetti dello stesso soggetto: un albero spoglio, un albero rigoglioso.
Photosynthesis è l’intervento realizzato da Calembour a Inzago, interamente alimentata attraverso pannelli solari, l’opera interattiva consiste in una sfera lignea che, a seconda del grado e dei parametri di inquinamento captati, modifica le sfumature di luce al suo interno.
Si arriva poi a Cassano d’Adda, dove si trovano due progetti. Il primo è realizzata dal duo iraniano MA2, AteMpo,un’installazione sonora collocata sulle sponde del naviglio che nasce da una riflessione sullo scorrere del tempo passato e si lega alla storia fluviale e all’estetica della Martesana. Il secondo è Rainbow wheels, realizzato daFederica Pezzani e Daniele Verderio usando cerchi di bicicletta che prendono nuova vita, la forma e la funzione dell’oggetto si perde dando origine a delle grandi girandole colorate.
Da qui si continua per Vaprio d’Adda dove l’artista tedesca Ines Fiegert con Space as an Organism affronta l’idea che lo spazio creato dall’uomo può essere esso stesso una “creatura” vivente, utilizzando una tecnica di tessitura intuitiva di corda, ispirata ai ragni, crea un’installazione reticolare a forma di cupola.
L’ultima opera è Pieces di Benny Mangone, una serie di travi di abete su cui sono incise citazioni di Eraclito dislocate lungo il naviglio Martesana, una in ciascuno dei paesi che ospitano Ecoismi e dodici a Trezzo sull’Adda, sede del Parco Adda Nord.Dal 7 all’11 giugno in sei Comuni, dal 23 al 25 giugno a Cassano d’Adda, gli artisti realizzeranno le loro opere durante i giorni di residenza-work in progress.
Giovedì 9 giugno alle ore 11 a Palazzo Isimbardi a Milano si terrà la conferenza stampa di presentazione di Ecoismi 2016.
Durante l’estate con il progetto Habitat_Scenari Possibili sono previsti interventi di residenze artistiche che saranno creati da artisti di differenti discipline – musica, danza, recitazione, light design, perfomance – che lavoreranno a stretto contatto con le opere d’arte realizzate per Ecoismi 2016.
Le opere rimarranno visitabili al pubblico 24 ore su 24, fino al 2 ottobre 2016.

Un ringraziamento speciale ai componenti della giuria di Ecoismi 2016 per il loro buon lavoro:
Ylbert Durishti, curatore di Ecoismi; Amalia del Ponte, artista; Iolanda Ratti, conservatrice Museo del Novecento; Giuseppe Bonini, vice direttore Accademia di Belle Arti di Brera; Rita Zecchini, assessore alla Cultura del Comune di Cernusco sul Naviglio; Laura Vecchi, assessore alla Cultura del Comune di Cassina de’ Pecchi;Evelina Cavenago, assessore alla Cultura del Comune di Vaprio d’Adda.

L’evento gode del patrocinio istituzionale di:
Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, Comune di Milano.
Patrocinio artistico di:
Accademia di Brera, GAI-Giovani Artisti Italiani, BJCEM-Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée.
Patrocinio ambientale di:
FAI-Fondo Ambiente Italiano, Legambiente, Ecomuseo Adda di Leonardo, Navigli Lombardi, Est Ticino Villoresi.

ECOISMI 2016  – I LUOGHI: pista ciclopedonale Naviglio Martesana
Proiezione stellare  di Alessandro Perini. Via della Martesana, Vimodrone – MI
Sopra le nuvole di Emanuela Bizzozero. Via IV Novembre / Lungo Naviglio, Cernusco sul Naviglio – MI
Pixel Shadow di VAHA. Via Goffredo Mameli / Naviglio Piccolo, Cassina de’Pecchi – MI
Photosynthesis di Calembour. Via Lazzaretto / via Turati, Inzago – MI
ATeMpo di MA2, Rainbow Wheels di Federica Pezzani & Daniele Verderio. Via Tornaghi / Alzaia Naviglio Martesana, Cassano d’Adda – MI
Space as an Organism di Ines Fiegert. Via Alzaia Nord / Naviglio Martesana, Vaprio d’Adda – MI
Pieces di Benny Mangone. Via Calvi / Naviglio Martesana, Parco Adda Nord – Concesa,Trezzo sull’Adda, MI

Be the first to comment on "ECOISMI 2016 “Tutto scorre” evento internazionale di arte contemporanea"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*