Il film TempleGrandin – Una donna straordinaria per capire cos’è davvero l’autismo: giovedì 7 aprile al CineTeatro Agorà

Il 2 aprile è stata la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo, una patologia di cui si sa ancora poco. Secondo la definizione degli esperti del ministero della Salute, rientra nei cosiddetti “disturbi pervasivi dello sviluppo”: un’alterazione dello sviluppo del cervello, che può comportare gravi problemi nella capacità di comunicare, di entrare in relazione con le persone e di adattarsi all’ambiente. Le cause sono ancora ignote, sebbene, secondo recenti studi, in un 10-15% dei casi siano attribuibili ad alterazioni genetiche. Incerto anche il numero delle persone colpite: in Italia gli esperti stimano tra 300mila e mezzo milione il numero di individui che convive con questo disturbo, in prevalenza uomini, tra i quali l’incidenza è 4-5 volte superiore rispetto alle donne.

Proprio in questi giorni la ministra della Salute Beatrice Lorenzin ha annunciato l’inserimento nei Livelli essenziali di assistenza (Lea) – le prestazioni garantite ai cittadini dal Sistema sanitario nazionale – delle sindromi autistiche, con un fondo dedicato di 50 milioni di euro. Si trattava di una delle disposizioni previste dal disegno di legge sull’autismo, approvato definitivamente alla Camera nell’estate 2015.

Tante le iniziative messe in campo nelle varie città italiane per diffondere maggiore conoscenza e sensibilità intorno all’autismo e alle persone che ne sono affette.  Anche la RAI ha deciso di dedicare a ampio spazio al tema. Il MIUR, per l’occasione, si farà promotore di varie iniziative, quali l’istituzione di sportelli per l’autismo e un concorso per gli studenti; contemporaneamente, verranno attivati 14 master universitari aventi per oggetto proprio l’autismo. Inoltre, il Ministero, in collaborazione con la Fondazione per l’autismo, coordinerà una serie di apposite iniziative da svolgersi dal 29 marzo all’8 aprile.

Anche Cernusco non rimane certo insensibile all’argomento: l’Associazione I Gigli del CampoOnlus, che nasce nel 2013 e raccoglie il bisogno di diverse famiglie nel territorio della Martesana di aiutare i propri figli con disabilità (prevalentemente con autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo) ad affrontare e organizzare il tempo libero, invita ad assistere, giovedì 7 aprile, alle ore 21.00, presso il CineTeatroAgorà, alla proiezione del film TempleGrandin – Una donna straordinaria, per capire meglio cos’è l’autismo partendo dalla storia vera della protagonista del film.

Il film per la televisione è stato girato nel 2010 da Mick Jackson e racconta la storia dell’americana TempleGrandin (interpretata da Clair Danes), una donna affetta da autismo dotata di straordinarie capacità, che, con le sue due lauree, in Psicologia e in Zoologia, ha rivoluzionato, migliorandole, le pratiche per il trattamento degli animali negli allevamenti di bestiame. Dopo aver superato un’infanzia turbolenta, durante la quale le era stata diagnosticata la schizofrenia infantile, e un’adolescenza dura, fatta di incomprensioni, pregiudizi e rifiuti, grazie all’aiuto della famiglia, a una singolare immaginazione e a una ostinata determinazione, Temple è riuscita a scardinare il concetto dell’autismo come malattia debilitante e delimitante.

Da vedere.

TempleGrandin – Una donna straordinaria (2010) di Mick Jackson, con Claire Danes
Giovedì 7 aprile, ore 21.00
Cinema Teatro Agorà, via Marcelline 37, Cernusco s/N

a cura di Serena Perego

 

Be the first to comment on "Il film TempleGrandin – Una donna straordinaria per capire cos’è davvero l’autismo: giovedì 7 aprile al CineTeatro Agorà"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*