Inaugurata la seconda “Casa dell’Acqua” di Cernusco, collocata in piazza Stefano Ghezzi

Dopo quella installata nel 2014 in via Buonarroti, angolo via Fontanile, Cernusco si è ora dotata di una seconda “Casa dell’Acqua”, che è stata collocata in piazza Stefano Ghezzi, al centro del quartiere “Tre Torri”.

L’inaugurazione è avvenuta sabato scorso, alla presenza di Alessandro Russo, Presidente di “CAP Holding SpA”, il gruppo che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese, e Como.

La “Casa dell’Acqua” proviene da Expo, dove era collocata vicino al padiglione dell’Iran, e la città se l’è aggiudicata partecipando al “Concorso di idee per la valorizzazione del patrimonio dei Comuni dell’area metropolitana attraverso l’installazione delle Case dell’Acqua” lanciato da “CAP Holding”, concorso in cui venivano messe in palio le 18 “Case dell’Acqua” che “CAP” aveva installato negli spazi dell’Esposizione Universale. La proposta del Comune per l’installazione in Piazza Ghezzi di una Casa dell’Acqua è stata accettata. A seguito della stipula di un’apposita convenzione, “CAP” si è impegnata a realizzare l’impianto di distribuzione di acqua potabile naturale e gassata sull’area messa a disposizione a titolo gratuito dal Comune, mantenendo il diritto di proprietà su di essa e concedendo al Comune il comodato d’uso della stessa per dieci anni.

La concessione del servizio di gestione diretta della “Casa dell’Acqua” è affidata a una ditta esterna, a cui saranno addebitati tutti i costi derivanti dalla gestione, in modo che nessun onere rimanga a carico di Villa Greppi.

Anche questa nuova struttura, come si legge nella delibera che ha approvato l’installazione, «rientra ampiamente sia negli obiettivi di tutela e salvaguardia dell’acqua pubblica, sia negli obiettivi finalizzati alla riduzione della produzione di rifiuti e in particolare ai rifiuti da imballaggio, abbassando di conseguenza gli impatti ambientali legati al quantitativo di bottiglie di plastica da smaltire, al trasporto e movimentazione di queste ultime».

Per la “Casa dell’Acqua” installata da due anni all’angolo tra via Buonarroti e Fontanile il Comune parla di un «grande successo di utilizzo da parte della cittadinanza» e si può immaginare che sarà lo stesso per la “Casa dell’Acqua” di Expo, che non è provvista di gettoniera per le monete, ma funziona con una tesserina magnetica ricaricabile alla apposita colonnina sistemata sotto i portici di piazza Stefano Ghezzi. Anch’essa, come quella di via Fontanile, fornisce acqua liscia gratuitamente e acqua gasata al costo di 5 centesimi al litro.

Fino a domenica 15 gennaio la fornitura di acqua gasata sarà gratuita, mentre da lunedì 16 gennaio sarà necessario utilizzare la tesserina magnetica, che potrà essere ritirata da lunedì 2 gennaio presso l’URP, negli orari di ufficio, al costo di 3 euro.
A cura di Serena Perego

Be the first to comment on "Inaugurata la seconda “Casa dell’Acqua” di Cernusco, collocata in piazza Stefano Ghezzi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*