“La calza della pace”: laboratori per bambini all’Epifania

Torna per il secondo anno consecutivo “La calza della Pace”, l’evento per l’Epifania che richiama nel titolo «l’impegno per la pace e la solidarietà, l’inclusione sociale e la reciproca comprensione» degli organizzatori (la Pro Loco cittadina, in collaborazione con le associazioni “Impronte Diverse”, “Banca del Tempo”, “ACLI” e “AVO” e con il Comune), in prossimità della “Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato”, che si celebrerà il 15 gennaio.

Per l’occasione, spiega il Presidente della Pro Loco Silvano Ambrosoni, l’Infopoint situato nel Parco Comi, sede operativa della Pro Loco, verrà trasformato in una suggestiva casetta della Befana e addobbato a tema con un camino a cui verranno appese delle calze. Al suo interno delle simpatiche befane attenderanno i bambini per passare un divertente pomeriggio insieme, dalle ore 15.00 alle 17.00, prendendo parte a un laboratorio interattivo che coinvolgerà i piccoli partecipanti nella decorazione della calza, riempita poi con cioccolatini, caramelle e altri gustosi prodotti. Verrà inoltre offerta una ricca merenda e sarà letta una fiaba.

«Ognuno darà il proprio contributo, chi come figurante, chi nell’allestimento, chi nel fare le calze»: con queste parole il Presidente Ambrosoni sottolinea l’importanza della collaborazione tra la Pro Loco e i volontari delle altre associazioni (“Impronte Diverse”, “Banca del Tempo”, “ACLI” e “AVO”) nell’organizzazione di un evento che a detta sua sarà un altro modo di far conoscere la sede operativa e le attività della Pro Loco, che ha già iniziato la sua campagna di tesseramento soci per un nuovo anno ricco di iniziative.

Venerdì 6 gennaio
“La calza della pace” – seconda edizione
Decora e riempi la tua calza della Befana – laboratori per bambini
Dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Presso Infopoint, Viale Assunta 17/F, Parco Comi

Be the first to comment on "“La calza della pace”: laboratori per bambini all’Epifania"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*