La Caritas accoglie cinque profughi: tra loro, anche due bambini

Due donne, un uomo, un bimbo e una bimba che non hanno ancora compiuto il primo anno di età. Sono queste le cinque persone in fuga dalla loro terra che giovedì scorso hanno finalmente trovato ospitalità a Cernusco. Ad accoglierli, presso il Centro Cardinal Colombo, un gruppo di volontari della Caritas cittadina che, da piazza Matteotti, hanno accompagnato i profughi nell’appartamento messo a disposizione dalla parrocchia Santa Maria Assunta.

Una bella casa, sistemata a dovere dai volontari delle varie associazioni che hanno partecipato al progetto tra cui “Il Granello di Senape” che si occupa di impiegare disoccupati in piccoli lavori domestici e ha quindi provveduto alla pittura delle pareti. Ma il sostegno è arrivato anche dalla Cooperativa “Farsi Prossimo” che ha pensato al trasporto e al montaggio di una cucina di seconda mano in ottime condizioni.

Insomma, dopo circa un anno di ritardo rispetto al progetto di accoglienza “Cernusco Oltre Confine” che aveva visto la collaborazione dell’Amministrazione Comunale con la messa a disposizione di un appartamento nel centro del paese, finalmente queste cinque persone potranno ricominciare a vivere.

E tutto ciò è stato possibile con una spesa di soli 1000 euro tra imbiancatura e mobili della cucina (esclusi gas e impianto elettrico):  tutto il resto è frutto delle donazioni dei cittadini più sensibili e dell’impegno dei moltissimi volontari coinvolti.

Daniele Restelli, coordinatore della Caritas, ha ringraziato quest’ultimi sottolineando come da tempo ormai la Chiesa italiana si prodiga per un’ospitalità diffusa presso le varie parrocchie, nella convinzione che  tanti piccoli nuclei sparsi fanno di più rispetto a un solo grande punto di accoglienza.

Lo scopo della comunità pastorale cernuschese è proprio questo: creare un nuovo servizio per le persone e le famiglie che a causa di situazioni terribili scappano dai loro Paesi di origine. Un obiettivo condiviso da molte altre realtà del territorio, sia ecclesiastiche che laiche.

a cura di Francesca Lavezzari

Be the first to comment on "La Caritas accoglie cinque profughi: tra loro, anche due bambini"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*