Per l’adeguamento di MM2 del ramo Gobba-Gessate servono 12 milioni

La lunga battaglia per l’adeguamento della Metropolitana Milanese linea 2 (verde) sembra essere giunta ad una svolta. Grazie all’ambizioso progetto elaborato dai comuni di Milano, Bussero, Cassina de’ Pecchi, Cernusco S/N, Gessate, Gorgonzola e Vimodrone, e sviluppato proprio dalla Città Metropolitana, sono stati previsti interventi per il rafforzamento dell’agibilità e azioni per integrare le connessioni ai servizi di superficie (ascensori, scale mobili, e altro), con un intervento che aumenterebbe l’utenza potenziale di 280 mila persone.

Trasformare le 10 fermate che da Gobba portano a Gessate in stazioni accessibili a tutti e in centri che favoriscano un nuovo modello di mobilità, affiancando interventi di risanamento territoriale, occorrono 12 milioni di euro.
I comuni hanno già provveduto a stanziare 5 milioni di euro, mancano 7 milioni che la Città Metropolitana li ha chiesti al governo centrale di Roma nell’ambito del Bando per la riqualificazione e la sicurezza delle periferie.

Per la prima volta le amministrazioni della periferia est di Milano hanno agito tutti insieme nell’interesse dei residenti, considerato che parte delle strutture esistenti nelle stazioni furono realizzate con strutture prefabbricate oggi degradate e prive di ascensori o altri servizi.

Il “primo livello” di interventi prevede la riqualificazione delle stazioni di Vimodrone, Cassina de’ Pecchi, Bussero, Gorgonzola e Gessate, che dovranno essere dotate di ascensori adatti anche al trasporto delle bici. A ciò si aggiunge la riqualificazione del sistema di accessibilità della stazione di Villa Fiorita (Cernusco), oramai al degrado totale.

Gli interventi di “secondo livello” investirebbero invece l’esterno delle stazioni: a Vimodrone sono previsti il recupero degli edifici Erp di via Cadorna, la riqualificazione dell’area verde “Giardino Cascina 3 Fontanili” e del “Sentiero Burrona”; mentre nella stazione di Bussero è prevista la creazione di una ciclofficina e di una rampa ciclopedonale tra la strada e la banchina del metrò.
Se dal Governo Renzi daranno il benestare al finanziamento, la mobilità milanese farà un bel passo avanti.

Be the first to comment on "Per l’adeguamento di MM2 del ramo Gobba-Gessate servono 12 milioni"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*