L’”Udi” scrive una lettera all’ex assessora Zecchini per ringraziarla del lavoro svolto a favore delle donne

L’ex assessora Rita Zecchini con alcune donne dell’Udi e l’attrice Debora Villa durante un’iniziativa contro la donna oggetto.

Lo scorso 9 febbraio il sindaco Eugenio Comincini ha preso la decisione di revocare le deleghe alle Culture, Educazione, Pari Opportunità, Politiche per il Lavoro e Cooperazione Internazionale all’assessora Rita Zecchini, in seguito alla crisi scoppiata all’interno della maggioranza a causa del voto contrario all’ampliamento del centro commerciale Carosello, espresso durante l’ultimo consiglio comunale dal gruppo politico “Sinistra per Cernusco”, di cui fa parte l’ex assessora.
Avendo registrato «l’assoluta identità di vedute di Rita Zecchini con il proprio gruppo politico» e «preso atto che non sussistono più le condizioni per proseguire l’esperienza», il Sindaco ha infatti deciso di sospenderla dal suo incarico, ringraziandola per l’impegno «a favore della città e per i risultati conseguiti»e dichiarandosi comunque «amareggiato per i tempi e le modalità che hanno portato alla rottura». Non si è fatta attendere la presa di posizione di Rita Zecchini, che ha dichiarato: «Non posso che esprimere stupore e incredulità per la decisione del Sindaco di estromettermi dalla Giunta prima della fine del mandato. In questi anni ho sempre agito correttamente nel rispetto della volontà degli elettori e del programma di coalizione, collaborando in rapporto di lealtà con Sindaco e Giunta. Reputo questa scelta totalmente immotivata, offensiva della dignità personale, indifferente alla qualità del lavoro svolto in ambito culturale, educativo e, nel quinquennio precedente, delle politiche sociali. Un lavoro riconosciuto sia all’interno dell’Amministrazione sia nelle rilevazioni sul grado di soddisfazione espresso dai cittadini». E, in effetti, sono stati parecchi i cittadini che nei giorni successivi le hanno manifestato il loro dispiacere e l’hanno ringraziata per il lavoro svolto a favore della comunità.

In particolare, le donne del gruppo “Udi Donne di oggi” di Cernusco sul Naviglio hanno deciso di scriverle una lettera, in cui, senza assolutamente entrare nel merito delle questioni politiche che hanno portato alla sua destituzione, la ringraziano per essersi fatta carico in tutti questi anni dei problemi delle donne e averli farli presenti anche nelle scuole, tramite le tante iniziative intraprese a favore delle donne, molte delle quali – prima tra tutte l’apertura nel 2009 dello “Sportello donna”, uno dei fiori all’occhiello di questa Amministrazione – organizzate insieme all’Udi, collaborando in modo sempre positivo e con una forte comunanza d’intenti.

Pubblichiamo di seguito il testo della lettera, che l’”Udi” ha fatto pervenire anche alla nostra redazione:

Cara Rita, 

non è certo questa la situazione in cui pensavamo di trovarci alcune settimane fa quando abbiamo deciso che, in fine legislatura, ritenevamo doveroso manifestarti il nostro ringraziamento per tutto quanto hai fatto in questi anni.

Siamo rimaste spiazzate dallo strappo avvenuto e dallo spiacevole epilogo dopo un’esperienza amministrativa che giudicavamo positiva e plurale.

Nei diversi anni di attività come Assessora a Pari Opportunità, Culture, Educazione, Politiche per il Lavoro e Cooperazione Internazionale, e ancora prima ai Servizi Sociali, hai sicuramente lasciato il segno; hai dimostrato che lo stereotipo del politico che promette e poi non concretizza non ti appartiene. 

Non si contano le tantissime iniziative realizzate per valorizzare il ruolo delle donne nella nostra società e denunciarne le discriminazioni in tutti gli ambiti, da quello lavorativo a quello sociale e politico. 

Un percorso che, ci sentiamo di dirlo, ha molti elementi di comunanza con il nostro. Abbiamo iniziato praticamente insieme questa nuova avventura, la tua amministrativa e la nostra di ricostituzione dell’UDI. Abbiamo lavorato e collaborato in modo sereno: in ogni iniziativa, sempre eravamo certe che il nostro pensiero fosse anche il tuo, era scontato. Riconoscevamo la tua competenza, la capacità di collaborazione e la tua sensibilità politica e umana.

Ci piace ricordare importanti progetti come lo Sportello Donna, concepiti, realizzati e consolidati nonostante le grandi difficoltà dovute alla crisi economica e ai tentativi, sempre in agguato, di sminuire l’importanza di alcuni servizi, pronti a essere sacrificati alle prime difficoltà. Sappiamo che le conquiste non sono mai per sempre e vanno difese con consapevolezza ed energia.

Non dimentichiamo la passione e la capacità di coinvolgere associazioni molto diverse tra loro che hai dimostrato nella costituzione della Rete contro la violenza sulle donne, la costanza nel coinvolgere anche gli altri Comuni per allargare la sensibilità su queste tematiche a un territorio sempre più ampio. Non possiamo tralasciare il costante impegno con i ragazzi delle scuole, con i giovani.

Siamo orgogliose di averti avuta come riferimento per il lavoro della nostra associazione.

Ci auguriamo che non finisca tutto qui, noi abbiamo la porta aperta anche per te. 

          Gruppo UDI Donnedioggi    Cernusco e Martesana

Be the first to comment on "L’”Udi” scrive una lettera all’ex assessora Zecchini per ringraziarla del lavoro svolto a favore delle donne"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*