“Menù colorati”: progetto di educazione alimentare nelle scuole

Chi l’ha detto che si mangia solo con bocca?

Il momento del pranzo può diventare un piacere anche per gli occhi, soprattutto se il cibo è si buono ma anche variopinto.

Da circa dieci giorni, infatti, nelle scuole elementari e medie della città, ha preso il via un esperimento culinario che intende avvicinare i ragazzi a un alimentazione sana ed equilibrata. Impresa non facile vista la loro atavica tendenza a mangiare solo ciò che si presenta bene.

Ecco quindi che, per farlo, la commissione mensa in collaborazione con l’amministrazione comunale e Gomeaz Elior (azienda leader nella ristorazione per le mense del territorio) ha pensato di proporre menù in tinta vale a dire menù dove tutti i cibi dal primo al dolce sono dello stesso colore. Insomma, un piacere per la vista!

Si tratta di un progetto che coinvolge circa 2.400 studenti, tantissime classi che a turno ogni settimana vedranno i piatti tingersi di colori sempre diversi. Il percorso è cominciato con il giallo-arancio e andrà avanti con pietanze bianche, poi tutte verdi, bluviola e infine rosse. Lo scopo del progetto, ovviamente, è quello di abituare i giovani a mangiare bene mettendo al centro un’alimentazione varia ed equilibrata, che sia basata sui prodotti di stagione e rispetti l’ambiente circostante.

Soddisfatto l’assessore all’Educazione, Rita Zecchini, che ha sottolineato come gli studenti a mensa imparino a socializzare e a costruire quello che sarà il loro percorso di crescita nella comunità.

A cura di Francesca Lavezzari

Be the first to comment on "“Menù colorati”: progetto di educazione alimentare nelle scuole"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*