Miles Davis e Innovazione al centro della terza edizione di “Cernusco Jazz”

Sarà l’innovazione il tema portante di “Cernusco Jazz”, la rassegna musicale dedicata alla musica e giunta quest’anno alla sua terza edizione. Questa volta il programma prevede due concerti,  distribuiti nell’arco di due settimane: il primo domenica 7, il secondo domenica 14 maggio.

Entrambi dedicati al grande Miles Davis, precursore di svariati generi musicali, avranno luogo presso la Casa delle Arti alle ore 20.45 e saranno preceduti da un momento “ricreativo” nel foyer della scuola civica a base di arte, gastronomia e altre eccellenze locali.

Se il primo concerto consisterà in una rilettura di “Kind of Blue” ad opera dell’orchestra jazz del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, il secondo approfondirà la fase elettrica dell’artista grazie al talento di Giovanni Falzone e del suo quintetto, all’interno del progetto “Electromiles”.

“Ormai la rassegna è diventata un marchio, conosciuta in tutta Italia e apprezzata da molti artisti di grande fama” il commento dell’assessore al Commercio Ermanno Zacchetti. “Ma soprattutto siamo riusciti nell’intento più importante, cioè quello di far conoscere Cernusco alla gente. Fin dall’inizio abbiamo pensato l’evento come un ponte che collegasse la nostra cittadina alla Martesana e  a Milano. Ebbene, ci siamo riusciti. La dimostrazione sta nel fatto che Cernusco Jazz ha catalizzato circa 1000 visitatori in due anni, molti dei quali provenienti da fuori, curiosi di visitare Cernusco e piacevolmente sorpresi nel vederla così bella e ricca di servizi”.

D’accordo con l’assessore anche Marco Banfi, managing partner dell’evento, che ha sottolineato le potenzialità cernuschesi in termini ambientali, artistici e commerciali. “Dico sempre ai vari assessori di essere meno timidi perché hanno tra le mani una cittadina che ha molto da offrire” le parole di Banfi.

La Casa delle Arti, per esempio, è un vero gioiello a livello architettonico, ma anche per l’acustica e il sistema di luci. Ma anche il centro storico, i suoi parchi. Senza contare la possibilità di essere raggiunta in bicicletta da Milano”. Insomma, non solo musica: anche quest’anno la rassegna sarà occasione di incontro tra Cernusco e il mondo circostante.

A cura di Francesca Lavezzari

Be the first to comment on "Miles Davis e Innovazione al centro della terza edizione di “Cernusco Jazz”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*