Sarà ridotta di dieci metri la ciminiera della vecchia Filanda.

Dopo la chiusura dell’area dell’ex Filanda per garantire la sicurezza e l’incolumità dei residenti, i tecnici del comune hanno trovato la soluzione per rendere l’area sicura: sarà abbassata di dieci metri la pericolante ciminiera simbolo della città, passerà da 30 metri di altezza a 20 metri.

Ricordiamo che martedì 8 marzo, l’area intorno alla ciminiera della ex Filanda è stata transennata a seguito di un’ordinanza che si è resa necessaria per effettuare delle verifiche strutturali alla ciminiera stessa. Nei giorni scorsi, infatti, gli attuali proprietari del ristorante costruito negli anni ’80 intorno alla ciminiera, si sono messi in contatto con l’amministrazione comunale per segnalare possibili dissesti della struttura verticale. Dopo aver acquisito tutti gli elementi necessari, si è quindi deciso di transennare la zona intorno alla ciminiera sia per motivi precauzionali di sicurezza, che per permettere nei prossimi giorni di effettuare approfondimenti sullo stato di conservazione della struttura attraverso dei rilievi in quota.
“L’area comunale sulla quale è stato costruito il ristorante è stata ceduta in diritto di superficie ai proprietari dell’attività fino al 2047 – spiega il sindaco Eugenio Comincini -. Vista la relazione dei tecnici e quanto emerso nelle verifiche preliminari condotte che non hanno escluso possibili distacchi di materiali dalla struttura della ciminiera, in via precauzionale e considerata l’elevata frequentazione della zona, abbiamo ritenuto per il momento necessario chiudere in parte l’area adiacente la ciminiera così da tutelare la sicurezza delle persone e permettere il corretto svolgimento delle operazioni di verifica. A loro volta, i gestori del ristorante hanno ritenuto opportuno chiudere l’attività già da lunedì. Nei prossimi giorni, in accordo con il Comune, la proprietà eseguirà approfondimenti tecnici con piattaforme elevatrici che permetteranno di meglio definire lo stato di conservazione della ciminiera e programmare gli opportuni interventi”.

La Filanda Gavazzi era nell’800 la più importante filanda di Cernusco, contava 106 operai e produceva seta filata, in trama e organzino. Il corpo principale del complesso, ora sede della Banca Popolare, è attestato dal 1685 quale “casa da nobile” dei marchesi Rovida. L’epoca di costruzione risale all’ultimo quarto sec. XVII – inizio sec. XX.

 

Be the first to comment on "Sarà ridotta di dieci metri la ciminiera della vecchia Filanda."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*