Scrittori tra i banchi: laboratorio di scrittura creativa e incontro con l’autore alla Secondaria di Piazza Unità d’Italia

Serena Perego …. tra i banchi della Secondaria di Piazza Unità d’Italia

Se uno degli obiettivi della scuola dell’obbligo è quello di promuovere negli alunni il piacere della lettura e della scrittura, non c’è modo migliore di perseguirlo che far incontrare direttamente gli studenti con gli scrittori. È ciò che sta facendo la scuola secondaria di primo grado di Piazza Unità d’Italia, con due attività rivolte alle classi prime e seconde medie: un laboratorio di scrittura creativa e la lettura di un libro seguita dall’incontro con l’autore. Il laboratorio è stato condotto in tutte le classi prime e seconde da Antonio Ferrara, autore e illustratore di numerosi libri per ragazzi, che, attraverso la scrittura, ha fatto emergere le emozioni degli alunni.

Il libro adottato da cinque seconde e tre prime è stato La leggenda del Naviglio della Martesana dei cernuschesi Giorgio e Serena Perego, scelto dalle insegnanti di Lettere per il forte legame con il territorio, la valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici locali e il messaggio di amore e rispetto nei confronti della natura.

Nella giornata di ieri cinque classi hanno incontrato Serena Perego; l’incontro con le rimanenti tre classi si terrà il prossimo mese.

«Per noi è sempre una grande gioia portare il libro nelle scuole, per le quali è nato, nella sua prima edizione, e alle quali si rivolge in particolar modo anche in questa seconda edizione. Come i loro coetanei della scuola “Rita Levi Montalcini”, i ragazzi hanno manifestato interesse e attenzione, dimostrando di aver apprezzato il libro. Molte le loro domande e curiosità, riguardanti soprattutto il Naviglio, con il suo carico di morti annegati;il personaggio di Pietro Poeta, da cui immaginiamo di aver appreso la leggenda; la figura del conte Ambrogio Uboldo e il suo Tempio della Notte, probabile teatro di riti massonici; il rapporto tra storia e fantasia, l’uso in alcuni punti del dialetto e l’impiego di uno stile volutamente arcaico e poetico. Non sono poi mancate le domande di tipo più personale: quali motivazioni spingono a scrivere un libro, quanto tempo richiede, quali emozioni si provano mentre lo si scrive e quali si vogliono trasmettere a chi legge. Mi sembra, insomma, che l’obiettivo sia stato ancora una volta centrato: interessare e sensibilizzare i giovani studenti alla storia, alle leggende, al patrimonio linguistico, culturale e naturale del territorio in cui vivono, oltre che cercare di far nascere in loro un po’ di passione per la scrittura», commenta soddisfatta l’autrice.

Oltre alla lettura del libro, alcuni ragazzi della classe 2 A, su proposta dell’insegnante di Lettere, hanno creato un booktrailer. Tra i booktrailer realizzati, gli autori hanno scelto quelli migliori a loro giudizio e hanno deciso di premiarli durante l’incontro. A classificarsi, rispettivamente al primo, secondo e terzo posto, sono stati Anna Cipriani, che, oltre al trailer, ha presentato anche un video girato lungo il Naviglio; Alice Baldi e Alessia Zanaboni, che hanno lavorato insieme; Aurora Alberti e Daniele Cavalletti, pari merito. Ai vincitori, i cui lavori sono stati proiettati, è stato consegnato un attestato di merito, accompagnato, per la vincitrice, da una penna, simbolo della scrittura.

«Una bella idea davvero, quella del booktrailer», dice Serena Perego, che continua:«I booktrailer dei ragazzi di 2 A sono un bell’esempio dei molti lavori che si possono realizzare a partire dal libro: penso alle illustrazioni o al fumetto, ai lavori di scrittura, alle letture animate, fino agli spettacoli teatrali veri e propri; sono, insomma, molte le possibilità per gli insegnanti che abbiano il tempo e la voglia di coinvolgere gli studenti in un’attività che accompagni la lettura del libro, contribuendo a motivarla e ad accrescerne il piacere».

Be the first to comment on "Scrittori tra i banchi: laboratorio di scrittura creativa e incontro con l’autore alla Secondaria di Piazza Unità d’Italia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*