Un concorso letterario “in rosa” lanciato dall’Associazione culturale CLIO. In palio la pubblicazione

Un’occasione da non lasciarsi scappare per scrittori o aspiranti tali: si tratta della prima edizione del Premio Nazionale di Narrativa “DONNA IERI, DONNA OGGI, DONNA MUSA”, ideato dall’associazione culturale cernuschese CLIO. La figura femminile è sempre al centro dell’interesse, e non potrebbe essere altrimenti, per un’associazione “in rosa” che «lavora sul ruolo della donna, sul contrasto alla violenza di genere, sull’empowerment femminile necessario a superare le discriminazioni di genere e crede nella grande capacità delle donne di riprendere le redini della propria vita, magari anche attraverso la scrittura e quindi la condivisione», come afferma la presidentessa Paola Malcangio.

Il concorso è riservato ad autrici e autori, esordienti e noti, di qualsiasi nazionalità, che presentino un romanzo breve in lingua italiana che sviluppi tematiche femminili. In palio c’è la pubblicazione e l’inserimento a catalogo a cura dell’editore nazionale Fefè di Roma. In questo sta la novità e l’importanza del concorso, come spiega Loredana Limone, scrittrice e socia onoraria di CLIO, che firmerà la prefazione del romanzo vincitore: «il nostro Premio si differenzia dai numerosi concorsi esistenti perché offre la possibilità di vincere una pubblicazione vera, da parte di un editore serio (io personalmente l’ho già sperimentato con successo) il quale includerà il libro nel proprio catalogo; quindi chi vince può, anzi, deve considerarsi uno scrittore vero, scelto da una giuria autorevole. E questa è un’occasione rara, direi».

Ecco i requisiti richiesti dal bando di concorso: le opere concorrenti devono rispettare una lunghezza di 140.000/150.000 battute, spazi inclusi, e devono essere rigorosamente inedite.  Le autrici e gli autori possono partecipare al Premio con un solo dattiloscritto, da spedire entro il 31 gennaio 2017, in due copie all’Associazione Culturale CLIO c/o Bottega del Libro -Via Bourdillon n. 11 – 20063 Cernusco sul Naviglio (MI), specificando sulla busta: Concorso letterario CLIO 2017, più una ulteriore copia da mandare via e-mail all’indirizzo: concorsoletterarioclio@gmail.com.

La quota di partecipazione è di 15 euro.

La Giuria sarà composta da Paola Malcangio, presidente C.L.I.O.; Leonardo de Sanctis, editore; Laura Bonalumi, scrittrice; Lello Gurrado, scrittore; Monica Autunno, giornalista.

L’autrice o l’autore dell’opera vincitrice del Premio otterrà la pubblicazione gratuita da parte di Fefè Editore (Roma) e riceverà n. 10 copie omaggio. Il volume, con prefazione della scrittrice Loredana Limone, sarà poi regolarmente inserito a catalogo e messo in vendita secondo i canali della casa editrice.

Il bando completo è consultabile sul sito dell’Associazione (www.clioassociazione.it – concorso letterario).

A cura di Serena Perego

 

Be the first to comment on "Un concorso letterario “in rosa” lanciato dall’Associazione culturale CLIO. In palio la pubblicazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*