Un progetto teatrale per contrastare il bullismo in rete tra i giovani

Una bella iniziativa, ideata dalla Cooperativa Sociale Industria Scenica e sviluppata, con l’appoggio dell’assessore ai Servizi Sociali Silvia Ghezzi, insieme all’educatore cernuschese nonché coordinatore delle Politiche Giovanili Nico Acampora.

Stiamo parlando del progetto “Glitch”, che prende il nome da un’anomalia informatica; lunedì scorso, presso il Cag (centro di aggregazione giovanile) Labirinto di via don Sturzo, è stato presentato al primo gruppo di adolescenti che si sono dimostrati molto attivi e interessati, capendo fin da subito che non si tratta di un percorso educativo puramente teorico.

I ragazzi infatti dovranno realizzare uno spettacolo teatrale sul tema del cyber bullismo che porteranno in giro per le scuole del territorio. In questi giorni,  gli operatori dell’associazione teatrale stanno incontrando gli studenti dell’Itsos e a breve partirà il laboratorio creativo vero e proprio che avrà luogo presso il Cag cernuschese ogni martedì dalle 20.30 alle 23.

“Vogliamo favorire l’aggregazione tra i giovani e per farlo la cosa migliore è coinvolgerli in un progetto che li renda davvero protagonisti” il commento di Acampora e degli esperti di Industria Scenica. “Alla fine del percorso, avranno imparato molte cose sul bullismo on-line e saranno più consapevoli del fenomeno. Ad esempio, saranno in grado di rispondere in maniera adeguata alle eventuali minacce ricevute in rete oppure sapranno capire bene a valutare i contenuti che riempiono il web”. Lo stesso spettacolo teatrale, alla fine, sarà supervisionato da un esperto che farà una valutazione sui temi trattati.

Insomma un progetto creativo e utile insieme, certamente portatore di valori sociali e capace di coinvolgere i più giovani. La cultura viene promossa grazie alla capacità delle persone di agire insieme e concretamente. I giovani partecipanti non solo capiranno meglio rischi e problemi connessi al cyber bullismo, ma saranno anche suggeritori di buone pratiche per tutti i loro coetanei, grazie allo spettacolo teatrale itinerante.

A cura di Francesca Lavezzari

Be the first to comment on "Un progetto teatrale per contrastare il bullismo in rete tra i giovani"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*